Attraversata del Cadore

Attraversata de Cadore

Difficoltà: Buona capacità

Partenza: Tai di Cadore

Arrivo: Tai di Cadore

Lunghezza:

Dislivello: medio/facile

Tempo di percorrenza: 5 h.

Dal piazzale antistante al negozio Racing Point a Tai di Cadore, imbocchiamo la ciclabile fino ad arrivare all’abitato di Calalzo di Cadore, per poi proseguire verso Vallesella, percorrendo un sentiero di comunicazione che ci condurrà fino agli impianti sportivi, per poi attraversare Domegge di Cadore. Da qui ci indirizziamo verso la località Molìn, attraversando il lago lungo la strada che lo costeggia, arrivando al fiume Cridola. Saliamo verso Lorenzago di Cadore agli impianti sportivi per poi arrivare in paese e continuare in boccando la strada che ci porterà attraverso la splendida foresta di pini del Parco dei Sogni, dove passeggiava Papa Wojtyla nelle sue permanenze in Cadore. Dopo circa 1.5 km abbandoniamo la strada, ed imbocchiamo sulla sinistra ana breve stradina che ci porta sul fiume Piova e da qui salendo lungo un suggestivo tratto fra torrente e bosco ci portiamo al paese di Laggio di Cadore. Attraversiamo il ridente paese, e su due varianti divertenti, arriviamo in località Ponte Nuovo, dove per un tratto brevissimo di statale arriviamo e superiamo l’abitato di Lozzo di Cadore. Ora saliamo leggermente e fuori paese imbocchiamo sulla destra una bellissima stradina boschiva verso la località Somacros, dove possiamo apprezzare la chiesetta della Madonna della Neve. Attraverso un stradina di montagna accompagnati da un incantevole bosco, ci spostiamo verso il paese di Grea, dove sarà possibile ammirare il centro Cadore nella sua “magnificenza”, per poi scendere a Calalzo di Cadore e di nuovo in ciclabile, su 3 varianti a seconda delle capacità.